Ultimo aggiornamento:  29 maggio 2017 9:47

Autopromotec 2017: l’aftermarket auto parla anche modenese

Automotive: comincia la settimana di Autopromotec 2017, il 27esimo salone Internazionale bolognese dedicato all’aftermarket e ai ricambisti del settore auto, dei mezzi da lavoro e di trasporto. Oltre 1700 gli espositori presenti, presso il quartiere fieristico di BolognaFiere dal 24 al 28 maggio: italiani e stranieri, provenienti da ogni parte del mondo con oltre 30 buyer istituzionali provenienti da trenta paesi esteri. Come del resto positive risultano le attese dal punto di vista dei visitatori, data l’importanza dell’appartamento di quest’anno: si parla già di oltre 100mila.

Anche Modena sarà presente con una quindicina di aziende, tra ricambisti e fornitori di servizi vari.

La fiera che con cadenza biennale si tiene nel capoluogo felsineo, è cresciuta negli anni diventando un punto di riferimento per quanti operano in questo ambito. Nel piccolo di Modena e sufficiente pensare che in soli tre edizioni le presenze sono praticamente raddoppiate, con, in taluni casi vere e proprie eccellenze, come ad esempio nella rigenerazione di motorini ed alternatori.

Ma l’attenzione a questa kermesse resta forte anche per quello che riguarda l’andamento del settore in generale. Se lo guardiamo dal lato della ricambistisca, il 2016 ha fatto incrementare gli affari sul suolo italiano di oltre 4 punti percentuali. Con ulteriori margini di crescita per l’anno in corso. Gli operatori si sono specializzati attraverso un servizio al cliente ormai “sartoriale”, basato sempre di più su ricerca, innovazione e rapporto col cliente a partire dall’ascolto.

Le imprese modenesi sono pronte a fare la loro parte come sempre, facendo leva in particolare sul territorio di provenienza, patria di meccanica e motori, soprattutto di alto livello.

(fp)