Ultimo aggiornamento:  3 maggio 2017 12:00

Colori, fantasie floreali o optical, crop top e accessori

Come creare il proprio look per la Primavera/Estate

Con l’arrivo della bella stagione, possiamo finalmente accantonare per un po’ piumini e maglioni di lana per dedicarci a capi dai tessuti più freschi e colorati.
Da Milano a New York, le passerelle per la primavera/estate 2017 propongono stili variegati, con richiami retrò, ma sempre rivisitati in chiave contemporanea.
Le più prestigiose maison di moda ci fanno scuola sulle nuance in voga in questi mesi, proponendo un tripudio di colori, che spazia da tonalità gentili e delicatequali il rosa cipria e il ceruleoad altre decisamente più cariche e vivaci, come il fucsia, l’arancione e il rosso, per arrivare ad oro, argento e avorio, che impreziosiscono abiti, gonne midi e accessori per la sera.
Il giallo, già visto negli scorsi mesi nelle sue varianti senape e ocra, torna nei nostri guardaroba declinato in tonalità pastello o accese.
Di tendenza quest’anno anche il bianco, in gradazioni che vanno dal panna al ghiaccio, per un look total white, da sfoggiare magari al ritorno dal mare, insieme ad una bella abbronzatura, o in abbinamento al nero, in fantasie a righe, optical o floreali.
Fiori e pattern psichedelici li ritroviamo pure in sfumature multicolor, in omaggio al flower power di fine anni ’60 e al disco style anni ’70.
Ispirazioni vintage anche nelle frange anni ’20 che decorano abiti, gonne e blazere nei tessuti plissettati, che vedremo soprattutto su abiti e gonne sotto al ginocchio, mentre le nostalgiche degli anni ’80 saranno felici di riscoprire dimensioni over e maxi spalle in giacchette e cappotti.
Resiste la vita alta in gonne e pantaloni, da abbinare a crop top in pelle o cotone e top bra in pizzo, per conferire un tocco di sensualità al look da sera.
Protagonista indiscusso della bella stagione sarà poi il denim, trasposto su giubbotti, pantaloni e camicie, ricamato, strappato o effetto used, da indossare abbinato ad altri tessuti o in total jeans, per chi ama osare.
Sul versante degli accessori, must have di quest’anno è il cappello, da quello a tesa larga da diva, alla paglietta, al berretto colorato, sino al turbante di Missoni.
Le cinture, sottili o XL, coloratissime o classiche in pelle nera, potranno essere indossate a vita alta o a vita bassa, a seconda del proprio stile.
Il fronte di gioielli e bijoux vede infine, insieme ad una generale tendenza anni ’80 con sovrapposizioni di catene, orecchini in plexi colorato e maxi anelli, il ritorno del choker, il mitico collarino anni ’90.

TORNA  LA CHOKER MANIA

Nasce con le antiche civiltà sumere ed egizie come protezione per il collo, passa per il XVIII secolo, quando era indossato, rigorosamente rosso, in memoria dei condannati a morte per decapitazione, torna in auge in età vittoriana, prediletto soprattutto da ballerine e prostitute, per poi ricomparire alla fine degli anni ’40 (lo indossa anche Cenerentola nel famoso cartoon Disney del 1950).
Oggi, dopo il revival degli anni ’90 alla Brenda Walsh o Natalie Portman in Leon che noi tutte ricordiamo bene (chi non ha avuto la versione tatoo in plastica?), torna nuovamente alla ribalta: stiamo parlando del Choker Necklace!
In velluto, metallo, plastica o pelle, sottile o alto, nero, dorato, argentato o colorato, liscio o impreziosito da borchie, cinghie o charms, il mitico collarino riappare ad ornare il collo delle donne, donando un pizzico di sensualità, aggressività o eleganza a seconda del modello sfoggiato.
Accessorio decisamente versatile, il choker è il grado completare i più svariati stili, dal bon ton, al boho-chic, al goth, al grunge.
Azzarda persino una velata allusione al BDSM (pratiche relazionali e/o erotiche ), oggi tanto chiacchierato grazie al successo della saga di Cinquanta Sfumature, nella sua versione in pelle con anello metallico.
Insomma, non vi resta che trovare il vostro preferito e lasciarvi contagiare dalla choker mania!

Carlotta Fontana