Ultimo aggiornamento:  3 luglio 2017 11:20

DIETE a confronto

DIETA MIMA DIGIUNO  di Valter Longo

La dieta della Longevità  di Valter Longo è il libro dove il dottore espone la sua scoperta in campo nutrizionale, che non ha come scopo principale il dimagrimento,  bensì l’anti-invecchiamento. L’obiettivo della dieta Mima Digiuno è proprio questo: permettere alle cellule di rigenerarsi e proteggere l’organismo dall’obesità e dalle altre malattie croniche legate all’invecchiamento, come il morbo di Alzheimer.  Il protocollo della dieta mima digiuno è stato concepito per essere eseguito sotto stretto controllo medico. Il semi digiuno sembra portare il nostro corpo in uno stadio di rigenerazione, in cui si attiva la produzione interna di cellule staminali. Ciò provocherebbe anche un formidabile reset del sistema immunitario («Circa un terzo viene distrutto, e viene ricostituito durante il refeeding, quando ricominci a mangiare»). Dopo tre cicli di dieta mima digiuno, in altrettanti mesi, il 50% del nostro sistema immunitario dovrebbe essere completamente nuovo.
Durante i 5 giorni di dieta l’alimentazione deve essere ipocalorica, per cui gli alimenti raccomandati sono frutta, legumi, moltissima verdura e cereali. Gli zuccheri invece devono essere molto ridotti. Per quanto riguarda invece menu e ricette della dieta mima-digiuno, ad esempio si possono mangiare 100 grammi di pesce insieme a un’insalata verde condita con olio e limone oppure verdure cotte a piacere, se no un piatto di fagioli stufati sempre accompagnati da vegetali.
Nel kit del dottor Longo si trovano buste di prodotti come zuppe vegetali liofilizzate (di verdure, di pomodoro, di funghi), diversi tipi di tè, crackers di kale (cavolo nero), olive, quinoa, alghe, in appositi contenitori in cui si trova il necessario per ciascuna giornata.
Info su facebook @valterlongolongevity

 

FILOSOFIA ALIMENTARE  di Alberico Lemme

“Filosofia alimentare” è un percorso di vita, è andare contro corrente, è capire quando mangiare un determinato alimento e con cosa abbinarlo, è verificare le reazioni del proprio corpo. È un metodo per persone dotate di apertura mentale, senza preconcetti”. Cosi Alberico Lemme, farmacista e contestato personaggio Tv, descrive il suo metodo che sta spopolando anche tra i Vip. Le regole sono semplici: abolire il sale che non va utilizzato per nessuna ragione, neanche come condimento per la pasta, perché aumenterebbe l’indice glicemico degli alimenti che è responsabile dell’ipertensione. Vietato anche lo zucchero: questo prodotto stimola l’insulina, l’ormone che aumenta l’adiposità.
Bannanto ovviamente il pane: è più semplice cucinare la pasta senza l’uso del sale rispetto al pane. Detto questo va specificato che la dieta Lemme è tutt’altro che  vegetariana: si possono consumare carne e pesce,  cucinandoli con solo un filo d’olio. Si possono bere liberamente acqua, caffè e tè, perché, secondo il farmacista, avrebbero dei benefici notevoli in tema di perdita di peso, dal momento che stimolano degli ormoni con effetti opposti a quelli dell’insulina.  Non vanno bene però carote, pomodori, frutta, aceto, latte, vino e dolci, che sarebbero responsabili della produzione di una grande quantità di tessuto adiposo perché  ancora una volta stimolerebbero l’insulina. È permesso qualsiasi tipo di cottura, anche la frittura. Per condire gli alimenti è possibile utilizzare limone, basilico, aglio, salvia, rosmarino, peperoncino, prezzemolo e cipolla.
Gli orari da seguire sono molto rigorosi: colazione entro le 9:30, pranzo tra le 12 e le 14 e cena tra le 19 e le 21, ma il bello arriva nella suddivisione degli alimenti che vengono completamente rovesciati rispetto alla abitudini classiche. La carne bianca è da assumere al mattino appena alzati, alle volte invece capiterà di farsi un bel piatto di Pasta in bianco con peperoncino e olio extravergine di oliva. Ovviamente la dieta può essere personalizzata.
Per maggiori informazioni visitate il sito ufficiale: www.rivoluzionedimagrante.it

 

DIETA DEL GRUPPO SANGUIGNO di Piero Mozzi

La dieta del gruppo sanguigno del dottor Mozzi non è una semplice dieta dimagrante, ma un regime alimentare volto al conseguimento di uno stato di salute e una forma fisica ottimali, con possibilità di raggiungere il peso forma ideale, vivere meglio e più a lungo imparando a scegliere gli alimenti più adatti alle proprie caratteristiche genetiche. La dieta è infatti ritagliata su misura per ciascuno dei quattro gruppi sanguigni 0/A/B/AB, sia Rh positivo che negativo. Per ogni gruppo gli alimenti vengono distinti in tre categorie. Gli alimenti benefici sono quelli che risultano positivi e che agiscono come un vero e proprio farmaco, potenziando il sistema immunitario, gli alimenti neutri sono semplicemente tollerati e possono essere introdotti nella dieta senza grossi problemi e infine gli li alimenti nocivi che non sono compatibili con il sistema immunitario e il loro consumo può provocare la formazione di patologie. Quest’ultimi saranno appunto i cibi da evitare, o di cui per lo meno ridurre il consumo, in quanto nel tempo possono provocare danni all’organismo, determinando l’inizio di patologie anche serie. Con questo metodo il Dottor Mozzi afferma che si può combattere anche stanchezza cronica, ansia, insonnia e depressione. Esempi concreti? L’organismo di chi appartiene all’emogruppo A è particolarmente delicato e il suo sistema immunitario si presenta più debole e più suscettibile agli squilibri ormonali e allo stress fisico e mentale, meglio carne bianca e pesce e verdure. Al contrario le persone appartenenti al gruppo 0 possiedono un apparato digerente molto robusto, che produce acido gastrico in abbondanza, cosa che gli permette di digerire con facilità le proteine animali come carne rossa.
Per scoprire le diverse diete vistate il sito www.dietagrupposanguigno.it

 

CLEAN 9 di Forever Living 

Il programma Clean 9 è un programma detossinante, indirizzato a chi vuole iniziare a trasformare il proprio corpo, basato sulle proprietà dell’Aloe Vera e dell’assunzione di proteine per 9 giorni. Le proteine sono essenziali per ogni cellula del corpo. Il corpo necessita di aminoacidi, che possono derivare proprio dalle proteine al fine di costruire o riparare tessuti e muscoli. Ricerche dimostrano che le proteine sono necessarie per la perdita di peso. Una limitazione delle calorie che non include elevate quantità di proteine può causare la perdita di massa muscolare prima di cominciare a perdere grassi.  Questo programma, che prevede l’assunzione di integratori naturali, combinato con il giusto esercizio fisico e una sana alimentazione, può aiutare a perdere peso e non muscoli. Due volte al giorno si dovrà bere una tazzina di fresco gel di Aloe Vera stabilizzato al 100%. Questo dovrebbe aiutare la digestione e integrare l’alimentazione con aminoacidi, acidi essenziali, vitamine e minerali. All’interno dei 9 giorni ci sono diverse fasi: la prima detossinante e poi quella del dimagrimento intensivo. Terminato questo periodo Forver Living propone altri prodotti per il mantenimento.
Maggiori info sul sito http://shop.foreverliving.it/index.php

Giulia Guandalini