Ultimo aggiornamento:  10 maggio 2016 11:24

Domenico Ferrari, FD Store – Spilamberto

Si è inventato la trasformazione del latte a Km0, “perché – dice – siamo seduti sull’oro bianco e va bene la tradizione, ma bisogna pensare anche di innovare, creare qualcosa di nuovo intercettando le esigenze del mercato e della domanda”. E ora, a soli 4 anni dalla sua nascita, FD Store è leader nel settore lattiero caseario, crea lavoro (erano partiti in 15, oggi sono in 45) e cresce a doppia cifra. L’idea è venuta a Domenico Ferrari (famiglia da sempre nel comparto, hanno un caseificio), realizzando un macchinario – un minicaseificio a tutti gli effetti – per la lavorazione del latte (e non solo, perché ci si fa confetture, formaggi, birra…) già immediatamente dopo la mungitura e direttamente in azienda, “Consente un utilizzo a 361° gradi – scherza elencandone le potenzialità – Una scommessa partita nel 2011, che l’anno passato ci ha permesso di realizzare un +19% di fatturato rispetto al precedente. Lavoriamo principalmente con l’Italia, specie con agriturismi ed aziende agricole dove la domanda è maggiore, il resto va all’estero, segmento che si muove su gambe proprie, perché sono stati gli stranieri (spagnoli, giapponesi, cinesi, americani e sudamericani e anche africani della Sierra Leone) a venirci a cercare fino a Spilamberto dopo aver toccato e soprattutto assaggiato i prodotti che escono dalle nostre macchine. In fiera l’afflusso è stato buono sia di clienti che di potenziali nuovi (e l’affollamento allo stand è stato parecchio). I nostri programmi per il 2016? Continuare ad investire e migliorare ulteriormente. È la domanda che ce lo impone”.