Ultimo aggiornamento:  8 giugno 2017 8:50

Il ceramico in Cina

La tecnologia ceramica italiana è stata protagonista dall’1 al 4 giugno a Guangzhou (Cina) in occasione di Ceramics China principale fiera di settore del continente asiatico che quest’anno ha celebrato il suo 30esimo anniversario.
Importante vetrina per il mercato asiatico, la manifestazione si è svolta come di consueto presso il Canton Fair Complex in un’area complessiva di 80.000 mq.
Ben nutrito il raggruppamento delle imprese italiane (il più numeroso di espositori esteri) riunito in un’area di oltre 1.500 mq dove erano presenti società del calibro di Air Power, BMR, Cami, Cielle, CMF Technology, Gabbrielli Technology, Gape Due, ICF&Welko, LB Officine Meccaniche, Manfredini e Schianchi, Mectiles Italia, Officine Smac, Poppi Clementino, Remix, Sacmi, Siti-B&T Group, Solar Turbines, Surfaces Abrasives, System, Tecnodiamant, Tek Mak.
Acimac, che ha coordinato le aziende italiane in fiera, ha partecipato con un proprio stand istituzionale dove veniva disponibuita la rivista Ceramic World Review Speciale Cina.
Presente a Ceramics China anche Tecnargilla, la più importante fiera al mondo del settore, con una lounge a disposizione delle aziende italiane e della loro clientela.