Ultimo aggiornamento:  12 giugno 2016 6:59

Il Lambrusco dalla linea For.Mo.Sa

Una ballerina colorata con un cuoricino bianco. Si chiama For.Mo.Sa e d’ora in poi identificherà la Cantina Formigine Pedemontana, il maggiore produttore di Lambrusco a sud della via Emilia. For.Mo.Sa è stata presentata – domenica 29 maggio – in occasione di Cantine Aperte, l’evento organizzato ogni anno dal Movimento del Turismo del Vino. «Questo brand, che punta a diventare il nostro prodotto top, conferma il legame profondo che abbiamo con il territorio – dichiara il presidente della Cantina Formigine Pedemontana Alberto Vaccari – For.Mo.Sa, infatti, è l’acronimo di Formigine Modena Sassuolo. È un’etichetta giovane che trasmette leggerezza, giovialità e spensieratezza, un po’ come i nostri vini. Noi puntiamo molto sulla bevibilità e freschezza dei nostri prodotti. L’immagine della ballerina col cuoricino sta a significare che, anche in un periodo economico complicato, continuiamo a credere in un futuro migliore». La nuova etichetta della Cantina Formigine Pedemontana è stata posta su quattro prodotti: Lambrusco, Pignoletto, Rosé e Malvasia, ottenuti tutti con uve vendemmiate a mano o selezionate. La linea è pensata principalmente per il mercato locale, ma è già stata presentata anche all’estero, dove sta incontrando giudizi positivi. «Oggi il consumatore è molto attento al packaging e ai messaggi che un’etichetta sa trasmettere, a partire dalla qualità – continua Vaccari – La nostra speranza è che, una volta finita sullo scaffale, For.Mo.Sa sia subito riconosciuta come la ballerina della Cantina Formigine Pedemontana». Da sottolineare che For.Mo.Sa è stata interamente concepita, progettata e realizzata da personale della cooperativa formiginese. Oltre all’etichetta sono stati coniati gli hashtag #formosastyle, #formosawine e #cantinaformiginepedemontana (che si trovano anche in retroetichetta). In occasione del lancio, si è tenuto un photocontest: le foto dei partecipanti sono state postate su Facebook e Instagram; al termine della giornata sono stati scelti e premiati i tre scatti che meglio hanno saputo interpretare la nuova etichetta.