Ultimo aggiornamento:  26 settembre 2016 8:48

L’export decolla

Decolla l’export modenese nel secondo trimestre del 2016, passando da 2.901 milioni di euro al 31 marzo a 3.141 milioni al 30 giugno 2016. L’incremento percentuale diviene quindi pari al +8,3%, il maggior incremento congiunturale dal 2010. Questi i primi risultati elaborati dal Centro Studi e Statistica della Camera di Commercio di Modena sui dati forniti da Istat. Anche la variazione tendenziale è positiva, infatti il primo semestre del 2016 aumenta dell’1,3%, pari a 76 milioni di export in più rispetto al 2015. Il confronto territoriale semestrale evidenzia che la provincia di Modena cresce meno della media dell’Emilia Romagna (+1,6%), ma più della media nazionale: il totale Italia è infatti inalterato (0,0%). La stabilità del territorio nazionale è dovuta ad andamenti molto disomogenei tra le varie regioni: crolla l’export della Sardegna (-30,5%), della Sicilia (-18,6%) e della Valle d’Aosta (-16,5%), ma questo andamento viene compensato dalla performance di Molise (+92,8%), Basilicata (+82,7%) e Abruzzo (+13,6%). Anche le diverse province dell’Emilia Romagna mostrano andamenti molto divergenti: l’export è molto positivo a Rimini (+16,2%), Piacenza (+12,9%) e Reggio Emilia (+2,7%), mentre le province di Ferrara e Ravenna subiscono una diminuzione sensibile (-14,4% e -6,6% rispettivamente). Modena mantiene la sua quota sul totale regionale pari al 21,6%.