Ultimo aggiornamento:  10 maggio 2016 11:06

Mauro Colombini, Coop Bilanciai – Campogalliano

“L’auspicio è che sia veramente l’anno degli investimenti nel settore agricolo – esordisce Mauro Colombini di Coop Bilanciai in riferimento ad un sondaggio nazionale che lanciava questa previsione – Ma la nostra percezione al momento, non va in questa direzione. L’interesse certo è forte, permane però un clima di attesa dettato da un’insicurezza generale dovuta dalla crisi, unitamente alle difficoltà di accesso al credito e alla burocrazia…” Colombini poi volge il suo sguardo sull’andamento più complessivo dell’azienda: “Sorridiamo se guardo al 2015. L’anno si è concluso positivamente ed in modo migliore rispetto al 2014. Certo, sono ormai un ricordo il 2006 e il 2007, annate caratterizzate da robusti segni più, ma occorre non lamentarsi. Tiene l’Italia: la domanda arriva dai piccoli come dalle grandi aziende. Ma bene anche e soprattutto l’estero, dove stiamo consolidando posizioni grazie ad una rete di rivenditori.” L’ultima riflessione è su Fieragricola: “Direi meglio pure delle aspettative: con un forte e crescente interesse verso le bilance come dal punto di vista dei contatti che ora cercheremo di finalizzare. Siamo presenti in contemporanea anche a Berlino da cui stanno arrivando risposte positive”.