Ultimo aggiornamento:  30 maggio 2016 8:24

Moda Makers, successo da replicare

Rimanere a Carpi anche per la prossima edizione. È l’imperativo diffuso tra le 25 aziende espositrici che hanno partecipato all’anno zero di Moda Makers, la fiera del tessile abbigliamento svoltasi mercoledì 18 e giovedì 19 maggio a Villa Ascari. Un appuntamento, quello organizzato da Expo Modena (consorzio formato da Lapam e Cna per sostenere le aziende all’export), atteso da diversi decenni dal distretto carpigiano, che solo nei mesi scorsi è riuscito a fare sistema e a condividere liste clienti e spazi per mettere in piedi quello che da tutti è stato definito un successo oltre le aspettative. Tanto che già dalla prossima edizione, in programma a novembre, sarà necessario trovare un’altra location, visto il numero di espositori in lista d’attesa che spingono per entrare: Villa Ascari, incassati i complimenti per la veste elegantissima che è riuscita a cucire addosso a Moda Makers, è stata infatti sfruttata al massimo e, per ragioni di spazio, deve cedere il testimone. Chi lo coglierà? È questo uno dei pochissimi punti interrogativi che aleggiano sulla fiera carpigiana: gli organizzatori sono già al lavoro per cercare un’altra sede, ma il rischio è che si debba abbandonare Carpi per lidi più lontani. Si è parlato di Bologna (male minore per molti espositori, data la vicinanza) o Milano, ma il trasloco forzato sarebbe digerito male da gran parte degli imprenditori, che si sono battute in prima persona per la realizzazione di una fiera tutta carpigiana. E la risposta del mercato ha dato ragione a quella che è stata definita “una scommessa”: più di 200 buyer da tutto il mondo hanno fatto tappa a Carpi, per incontrare le aziende con cui lavorano già e conoscerne di nuove. Giappone, Russia, Francia e Spagna le nazioni più rappresentate dagli operatori, che hanno riempito di complimenti gli organizzatori per la bellezza della location e per la riuscita dell’evento. Le premesse del resto erano ottime: con una sinergia di intenti che ha visto collaborare insieme Lapam, Cna, Camera di Commercio, Comune di Carpi, Carpi Fashion System, Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi e imprese del territorio, in pochi mesi è stato dato vita a qualcosa di prezioso per il distretto, un piccolo tesoretto che ora non va assolutamente dissipato. Del resto, lo aveva detto anche il sindaco della Città dei Pio Alberto Bellelli, tagliando il nastro di Moda Makers: “Questo è un momento nuovo, segno di grande vivacità: quando il settore fa sistema produce cose di qualità”. All’inaugurazione erano presenti, tra gli altri, il vicesindaco di Carpi Simone Morelli, l’ex primo cittadino e ora consigliere regionale Pd Enrico Campedelli con la collega Luciana Serri, il presidente della Camera di Commercio di Modena Maurizio Torreggiani, il presidente di Expo Modena Andrea Tosi, Carlo Alberto Medici, responsabile di Lapam Moda e i due imprenditori che hanno collaborato per la riuscita dell’evento, Nico Mecugni e Fabrizio Stermieri.

Daniele Franda


Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8