Ultimo aggiornamento:  22 dicembre 2016 11:49

Serie TV mon amour

Divano, coperta, popcorn e via, una puntata dietro l’altra. Il fascino delle serie tv non ha mai fine, anzi, negli ultimi anni sta riscoprendo una nuova primavera. Tanto da far nascere servizi appositi, come Box Sets di Sky, un cofanetto virtuale in cui sono contenute decine di serie, dalle novità in corso a quelle cult, con tutte le stagioni complete. O come Netflix, servizio on demand che propone alcune serie che hanno fatto la storia recente (Lost, Breaking Bad, Californication) e altre produzioni originali di grande impatto (da Orange is the new Black a Narcos, passando per Daredavil, Stranger Things e Black Mirror). Un fenomeno, dicevamo, quello delle serie tv che nasce, cresce e si alimenta soprattutto tra giovani e giovanissimi, i più affezionati a questo tipo di prodotto, che incolla lo spettatore al divano e gli fa provare un’irrefrenabile voglia di guardare immediatamente la puntata successiva. Ora, se state guardando Lost o Breaking Bad, già finite da un pezzo, poco male, ma se vi appassionate all’ultima serie lanciata da Fox o Netflix, come la debuttante Westworld o la stagione (la settima) in corso di The Walking Dead, siete per forza costretti ad aspettare una settimana per scoprire che fine farà il vostro personaggio preferito o che piega prenderà la trama. Un’attesa a tratti snervante, ma non sempre negativa: c’è tempo per analizzare e interiorizzare l’ultima puntata, mentre sarà ancora più appagante scoprire quello che succede nella puntata successiva. E poi una serie tv moltiplica quelle emozioni e quegli stati d’animo che si provano per un film. Insomma, serie tv mon amour. Ma quali sono i titoli di punta di oggi e quali quelli storici, da vedere assolutamente se si vuole parlare dell’argomento con cognizione di causa? Cosa ci riserva il prossimo anno in fatto di nuove creazioni? Il mondo dei telefilm (come si chiamavano una volta) è pressoché infinito: abbiamo cercato di realizzare una piccola panoramica, con cinque titoli per ciascuna delle due domande.

Daniele Franda


Pagine: 1 2 3