Ultimo aggiornamento:  4 maggio 2016 6:16

L’indagine sulle imprese in rosa

Oltre 1,3 milioni, le imprese femminili attualmente in Italia, più di 93.000 in Emilia Romagna e circa 14.000 nella provincia di Modena. Attività imprenditoriali che operano sia nei settori più tradizionalmente legati alle donne – quali ad es. commercio, cura della persona, istruzione, etc. – sia nei servizi, alle imprese (intermediazione immobiliare, informatica, ricerca), ristorazione, accoglienza, ma anche trasporti e costruzioni. Significativo il fatto che questi dati presentano una crescita due volte più elevata del totale delle imprese – basti pensare che tra gli imprenditori under 35 a livello nazionale 1 su tre oggi è donna – a dimostrazione della crescente volontà delle donne di affermarsi avviando una propria attività economica indipendente. Nello scenario attuale l’importante tasso di sviluppo che registra l’imprenditoria femminile – anche a livello provinciale – è giustificato sia dalla difficoltà delle donne d’oggi, come lo è in generale per i giovani, di trovare un’occupazione da lavoro dipendente, sia dalla possibilità di meglio gestire la conciliazione dei tempi famiglia lavoro, seppur a fronte di maggiore impegno e sacrifici.