Ultimo aggiornamento:  17 ottobre 2017 7:35

ESISTE L’UOMO IDEALE?

Ecco cosa ne pensano le modenesi

In principio è stata colpa delle principesse della Disney e dei loro matrimonio alla “vissero felici e contenti”, poi è stato il turno delle serie Tv adolescenziali come The OC, Dowson Crick e Gossip Girl.

In ultimo c’è stato il duro confronto con la realtà, che ha messo alla prova le nostre aspettative e notevolmente ridimensionato il nostro concetto di uomo perfetto. Soprattutto, perché siamo ben consce che non esista.

Allora eccoci qua, a parlare timidamente dell’uomo ideale, cioè del meno peggio che si può trovare pescando nel cestone dei single in età da marito, magra consolazione, care romantiche lettrice.

Per farci un’idea abbiamo deciso di chiedere ad alcune ragazze Modenesi, cosa ne pensano e cosa si aspettano: una specie di lista dei desideri e chissà che possa essere utile anche per qualche ometto per capire come rimettersi sui binari.

Chiara Gibertini, 26 anni, Architetto: cerco un uomo galante che non usi i social network per guardare il sedere delle altre, se poi è bello, affettuoso e ricco non guasta ovviamente. Non amo le dichiarazioni sdolcinate di amore, ma preferisco gesti importanti.

Francesca Avagliano, 27 anni, Marketing Modena Calcio: ho bisogno di un ragazzo con carattere e con la testa sulle spalle. Deve essere divertente e soprattutto molto protettivo, diciamo che non amo le preoccu-pazioni.
Il problema degli uomini di adesso è che ti danno spesso per scontata, e a parte le prime settimane, non ci mettono impegno e pensano sempre a se stessi.

Giulia Fortunato, 28 anni, impiegata Bahia Sun Modena: cerco un uomo dinamico che abbia voglia di fare, quanta ne ho io, che non sia un pantofolaio. Voglio essere la prima e unica nella sua vita, le altre non devono nemmeno esistere ai suoi occhi. Voglio una persona estremamente passionale. Cerco praticamente un Robot: quando sono triste voglio che mi coccoli e assecondi, quando sono allegra lo voglio attivo come lo sono io e quando capita che sia pensierosa e taciturna vorrei che mi lasciasse i miei spazi senza lamentele; ahaha mi rendo conto sia difficile. La cosa che odio di più? Che si presentano come gli uomini perfetti, all’inizio corte spudorata e appena vedono che siamo belle cotte a puntino, iniziano ad appoggiarsi a rallentare e lamentano che “ stiamo correndo troppo”.

Valentina Tioli, 26 anni, Cantante: il mio uomo ideale non deve essere intimorito dalla mia indipendenza e dalle mie ambizioni, deve essere pieno di interessi e passioni, proprio come me, con un grande senso di iniziativa.
Le risate non devono mancare, vorrei un uomo capace di alleggerire i lati noiosi e pesanti della vita con uno spirito positivo e ottimista!

Arianna Lenticchia, 26 anni, Visual e Buyer per Blanco Moda: indubbiamente metto la passione al primo posto, non parlo solo della passione sessuale ma anche della passione di vivere ogni giornata assieme. Mi piacciono gli uomini romantici e purtroppo i social network e la chattistica istantanea, i like e commenti, hanno minato notevolmente la loro sopravvivenza. Voglio ricevere tante attenzioni e di conseguenza cerco di evitare gli uomini egocentrici e egoisti.
Mi sembra un po’ scorretto tirare in ballo tante ragazze e tenermi super partes rispetto ad un argomento che sento particolarmente “mio”, per chi non l’avesse ancora visto ho fatto un video sugli uomini del 2017, sulla mia pagina FB (Arianna Bertoncelli) da non perdere.

Allora chiudiamo il sipario aggiungendo anche il mio: cerco un uomo intelligente, intraprendente, interessante, spigliato e loquace; cerco un uomo che non abbia paura delle donne con carattere, che viva la vita prima di pancia e poi di testa, che si butti nelle cose e viva la nostra relazione con passione e tanta voglia di condivisione. Cerco qualcosa che non esiste, motivo per cui sono ancora single.

Cari uomini, se per caso vi siete imbattuti in questi articolo provocatorio, fate una cosa, ascoltate il mio consiglio,prendere penna e taccuino e annotate un paio di punti importanti:

  • Smettetela di fare i “galletti” con tutte, scegliete una compagna e affrontate la monogamia con il sorriso
  • Non partite in quinta se poi non riuscite a mantenere la velocità, decelerare rovina i rapporti
  • La galanteria è un atteggiamento che non passerà mai di moda.

Arianna Bertoncelli – Next Stop