Ultimo aggiornamento:  10 ottobre 2017 3:57

GISEXPO promosso: visite interesse e… anche vendite

“Siamo contenti!”. Questa l’affermazione di massima raccolta tra i modenesi presenti al Gisexpo di Piacenza, kermesse – più nazionale che internazionale – dedicata al sollevamento industriale. Il motivo è da ricercasi in primo luogo nel buon andamento di mercato: se guardiamo al primo semestre dell’anno, sono stati molti quelli che non hanno avuto difficoltà ad ammettere incrementi di fatturato già a doppia cifra, nell’ordine di un +10-12% (da consolidare ovviamente nei secondi sei mesi), come non sono mancati pure quelli già arrivati a budget. Particolarità, non di secondo piano – sempre restando tra gli espositori di casa nostra – il fatto che, diverse aziende interpellate sono sorte negli anni bui della crisi economica – triennio 2009-2011 – hanno saputo investire in innovazione e qualità ed oggi incassano. Anche direttamente in fiera, sempre più luogo d’incontro coi clienti per formalizzare contratti in essere, ma pure per vendere: c’è stato chi sui macchinari esposti aveva applicato il cartello, “già acquistato”.
Il Gisexpo è stata una manifestazione di nicchia, in cui i pezzi forti, in tema di sollevamento erano rappresentati da bracci telescopici, apparecchiature ed attrezzature di tipo industriale, componenti oleodinamici e ricambistica.
Molto forte l’affluenza nei giorni del salone, di visitatori italiani (anche se gli stranieri non sono mancati): espressione di un mercato che mostra da un anno a questa parte segnali più che positivi, nonostante la stragrande maggioranza dei presenti, modenesi compresi esporti ormai oltre il 60% di prodotto. Come pure l’interesse per i prodotti. Altro aspetto che completa la soddisfazione degli operatori presenti.
Da segnalare infine: Industria 4.0, argomento approcciato dalle aziende modenesi al Gisexpo solo in parte al momento, e specie da quelle più strutturate.
(fp)