Ultimo aggiornamento:  3 maggio 2017 11:34

Il basco alla francese

Se c’è un accessorio che è tornato di moda per la primavera 2017 è il Basco,  il famoso cappellino quasi piatto, detto anche “à la parisienne”. Accessorio vintage  mai banale, assolutamente unisex (lo ricordate in testa a Che Guevara?), il basco alla francese è sicuramente stato simbolo di un’epoca che sta tornando.
Nato come copricapo tipico dei contadini dei Paesi Baschi , da qui il nome, adottato come divisa militare dei primi del ‘900, è diventato l’emblema dello stile bohémien parigino, di cui incarna alla perfezione lo spirito.
L’abbiamo visto appoggiato sulle teste delle più grandi dive del passato, da Coco Chanel a Marlene Dietrich, da Brigitte Bardot a Twiggy, dall’indimenticabile Bonnie di Faye Dunaway, a Pablo Picasso e John Lennon.
Ma mai come oggi  “le béret” è il particolare che fa la differenza; a stagioni alterne è l’accessorio più desiderato dalle “fashioniste”, rimanendo un cappello dall’allure ricercata, capace di regalare sempre un tocco glamour, fresco e mai banale, soprattutto se con l’aggiunta di ricami, il must della stagione!
Si indossa e si abbina praticamente con tutto, anche con gli outfit più sportivi.

 

Ovunque ricami

Ricordate i ricami che la nonna cuciva con tanto amore sui maglioncini che avete seppellito in fondo all’armadio? Ecco, è il momento di tirarli fuori e, perché no, cominciare ad imparare questa antica arte per personalizzare capi e accessori.
Basta una rapida carrellata tra gli e-commerce o uno sguardo alle vetrine per rendersi conto che i ricami sono tornati alla grande, in  forme e colori tra i più disparati.
Dalle borse alle giacche, dai vestiti alle camice, su cardigan o copri spalle, senza dimenticare altri accessori come cappelli e perfino scarpe.
Twin Set propone cardigan con ricamo di pietre asimmetrico fatto a mano o camice con ricami di castoni, perline e strass all over. Ma anche le decolteè in crosta stampata riportano un ricamo floreale. Valentino che si ispira allo stile folk,  sfoggia vestiti con ricami fatti a mano coloratissimi, ideali anche per prendere parte a un festival indie. Ovviamente, tutto rivisto in chiave elegante e glamour come collezioni hippy chic di Peter Dundas, per Cavalli  dove a farla da padrone sono i ricami oversize.  Per non parlare delle borse di Oscar de la Renta ricamate su raffia o quelle di Alberta Ferretti con ricami su velluto.
Ma se proprio i ricami proposti dai brand non vi soddisfano potete anche “customizzare” indumenti e accessori con ricami ad hoc con iniziali, motti o disegni. Basta munirsi di ago, filo e gomitoli per ridare vita anche all’outfit più noiso! Seguite il DIY (in inglese Do It Yourself, “fattelo da solo”), ovvero la moda di personalizzare il proprio stile fuggendo così dall’omologazione del fast fashion, dove tutti hanno lo stesso look!

Sivlia Rossi