Ultimo aggiornamento:  11 gennaio 2017 2:19

PINO CEMBRO

Il legno di Pino Cembro, conosciuto anche come Cirmolo, è molto pregiato e apprezzato per le sue grandi proprietà benefiche. Il pino cembro, stimato e utilizzato già da secoli, ha effetti assolutamente benevoli sul sonno e sulla circolazione sanguigna.

Con la sua innata capacità di proteggersi dal freddo estremo, dalle tempeste, dall’aridità e dai forti raggi solari, ci dimostra proprio come le piante di montagna siano in grado di sopravvivere nelle più difficili condizioni climatiche. La sua tranquillità di fronte a fattori estremi e a particolari forze contrarie, rende il cembro un potente strumento di benessere anche per l’uomo: per migliorare il sonno, per ottimizzare la regolazione vegetativa, per equilibrare l’armonia e il clima della stanza.

Viene utilizzato per costruire letti dalle grandi proprietà. Secondo le ultime scoperte scientifiche ci permette di risparmiare circa 3500 battiti al giorno (un’intera ora notturna di attività cardiaca), migliorando notevolmente il riposo. Durante il sonno non si avvertono i cambiamenti climatici e meteorologici. Inoltre il legno ha un’azione antibatterica: contrasta l’azione delle tarme e impedisce la formazione di muffe.

Esiste anche l’olio essenziale di pino cembro con proprietà espettorante, disinfettante e germicida; ha un effetto calmante e balsamico sulle vie respiratore. Il suo profumo è molto simile a quello del pino mugo: rispetto a quest’ultimo risulta leggermente più delicato e dolce.

L’olio si può utilizzare come bevanda mettendone qualche goccia diluita nell’acqua. Oppure nel  diffusore o sul termosifone (aromaterapia) per migliorare la qualità dell’aria; è ottimo nella sauna.

È perfetto anche nel guarda roba essendo, come detto, un potente antitarme: basta imbibire del cotone, delle cartine assorbenti o delle palline di legno con poche gocce e riporre in armadi e cassetti.

Silvia Rossi