Ultimo aggiornamento:  21 maggio 2018 10:28

Moda Makers 2018

Moda Makers 2018 interviste:

 

Carlo Alberto Medici – Lapam Confartigianato

Il bilancio della manifestazione è sicuramente positivo, ciò è dimostrato dalla soddisfazione degli espositori, che già dal primo giorno si sono trovati in una nuova location, più adatta e accogliente e molto partecipata da buyers di nazionalità diversa, sia dall’unione Europea che dall’Est ma anche da tanti Italiani. L’essenza della fiera rimane sempre la qualità; tutti apprezzano, oltre la nuova sede, il prodotto che viene presentato. Senza di esso sarebbe solo una “bella scatola ma vuota”

 

Roberto Bonasi – CNA Expo

Ne abbiamo parlato a lungo negli scorsi anni e le promesse sono state mantenute: la 5° edizione è stata realizzata nella nuova location e dobbiamo ringraziare l’Amministrazione comunale di Carpi che ci ha messo a disposizione questo grande spazio espositivo dove abbiamo potuto accogliere più espositori. Dalle 49 aziende siamo arrivati a 60 e ancora qualcuno è rimasto in lista d’attesa. Un dato da sottolineare è che 43 aziende sono della nostra regione, mentre 17 vengo da Veneto, Lombardia, Toscana, Puglia e Marche, quindi ci si appresta ad abbracciare un territorio nazionale nel suo complesso il che riporta Carpi al centro di del panorama della Maglieria Italiana.

 

Fabrizio Stermieri per Paola Davoli

Grandi soddisfazioni anche per questa edizione. Con Paola Davoli siamo fondatori di questo manifestazione, che è nata come evento autoprodotto da noi aziende attraverso il consorzio Expò Modena e le Associazioni Cna Lapam e Confidustria. Anche la nuova location sta riscuotendo consensi, merit della disposizione con un percorso consigliato che da modo ai visitatori di passare davanti a tutti gli stand. C’è un ottimo afflusso, con clientela selezionata e targhettizzata sia verso buyers Italiani che internazionale. In un unico evento i grossisti possono trovare le migliori aziende del distretto tessile carpigiano e non solo.

 

Daniela Usai per Io e Te Maglierie

Bilancio positivo; abbiamo recuperato clienti che non vedevamo da un po’ di tempo, complice anche il nuovo spazio espositivo. In un’unica sede trovano tante aziende di una tipologia merceologica a cui sono interessati, non c’è problema di parcheggio come per il centro storico dove si svolgeva prima. I buyers prevalentemente vengono da Portogallo e Spagna ma anche dagli Stati Uniti, Belgio e Olanda.

 

Elisabetta Minelli by S&M Group

Abbastanza soddisfatti, nulla di eclatante ma la manifestazione regge bene e si mantiene nei canoni che ogni anno si prefigge. Sono aumentati gli espositori e fortunatamente anche la partecipazione dei visitatori sia dall’estero, fetta sempre più grande, ma anche dall’Italia che negli scorsi anni si faticavano a vedere. La location è più adatta ed è giusto che un evento così sia collocato in uno spazio espositivo di questo calibro, anche se il castello dei Pio era molto suggestivo.

 

Alberto Paini A.Lisa Mood

Per noi è la terza edizione in cui partecipiamo e siamo molto soddisfatti. La location nuova è azzeccata non solo per lo spazio e per la comodità nel raggiungerla, ma anche per le luci interne che permettono di mostrare in modo migliore le particolarità dei prodotti. Ci sono davvero tanti visitatori, forse anche più dell’anno scorso per quanto riguarda il nostro stand. Una forte presenza di Giapponesi ma anche dalla Polonia e dal resto dell’Europa. Come imprenditore di Carpi mi sento di ringraziare gli organizzatori e l’Amministrazione comunale per questa manifestazione che torna a dare alla città l’attenzione che merita.

 

Anna Brambilla per Anna Cristy Milano

La nostra ditta ha sede a Milano e per noi è il primo anno in cui partecipiamo a Moda Makers; avevamo già fatto richiesta per le scorse edizioni ma solo con la nuova location siamo riusciti ad avere la possibilità di presenziare. Abbiamo sempre preso parte a questo tipo di fiera e crediamo che il rilancio di questo territorio con la sua storicità sia proficuo per tutti. Allo stesso tempo stiamo puntando molto anche sul web e suoi social. In conclusione siamo molto soddisfatti, oltre a Germania, Spagna ed Europa abbiamo avuto visitatori da Israele ma cerchiamo anche di allargarci in Italia.