Inalca fa shopping in Polonia | Modena Industria
Ultimo aggiornamento:  16 luglio 2018 3:37

Inalca fa shopping in Polonia

Con l’acquisizione di Mille Sapori Plus, il gruppo punta alla creazione di una società leader nei mercati internazionali per la vendita e distribuzione di prodotti per la ristorazione italiana nel mondo

Inalca SpA, ha acquisito il 60% del capitale di Mille Sapori Plus Sp. z.o.o., leader nella distribuzione di prodotti alimentari italiani nel mercato del foodservice Polacco. Mille Sapori – con sede a Varsavia, fondata otto anni fa da Luciano Pavone (che resterà socio al 40% e manterrà la gestione operativa del business come CEO) – vende già oltre 1.300 referenze di prodotti alimentari di origine Italiana, a più di un migliaio di ristoranti, con un fatturato atteso per il 2018 pari a circa 20 milioni di Euro.

La Polonia, con una crescita del PIL tra le più alte in Europa ed una spesa per consumi delle famiglie aumentata nel 2017 del 4,7%, è oggi una delle realtà più interessanti per il mercato della ristorazione fuori casa (stimato in oltre 6,5 miliardi di Euro ed continuo incremento).

Questa per Inalca è l’ultima di una serie di acquisizioni – segue quelle già effettuate da IF&B in Australia, Capo Verde, Tailandia, USA, Malesia, Messico, Isole Canarie e Hong Kong, con l’obiettivo di portare il fatturato di Inalca Food & Beverage a superare i 100 Milioni di Euro nel 2018 – mirate alla creazione di una società leader nei mercati internazionali per la vendita e distribuzione di prodotti per la ristorazione italiana nel mondo. Fungendo al tempo stesso anche da piattaforma distributiva per tutti quei piccoli produttori Italiani che non hanno la forza e le infrastrutture per far arrivare i loro prodotti sulle tavole di ristoranti e hotel dall’altra parte del mondo.

Senza contare le ulteriori sinergie che potranno in futuro essere sviluppate una volta completato l’impianto di macellazione, disosso e produzione di carne bovina in fase di realizzazione da parte di Inalca a Socochin (a circa 70 km a nord di Varsavia) previsto entro la fine del prossimo anno. “Con questa operazione – dichiaraAugusto Cremonini, CEO di IF&B – IF&B ha l’opportunità di svilupparsi rapidamente in uno dei più dinamici mercati europei, in cui la domanda di prodotti di eccellenza della cucina Italiana è in costante e forte crescita. Con l’acquisizione di Mille Sapori, IF&B otterrà un eccellente presidio su tutto il territorio polacco”.

L’acquisizione di Mille Sapori – aggiunge Guido Rivolta, CEO di CDP Equity –   è perfettamente coerente con la tesi di investimento di CDP Equity in Inalca: rafforzare l’attività di distribuzione di prodotti agroalimentari all’estero, con l’obiettivo di promuovere e diffondere le eccellenze alimentari italiane nel mondo”.

(fp)