Food: margini per crescere ancora e all'estero | Modena Industria - Part 4
Ultimo aggiornamento:  13 giugno 2017 9:21

Food: margini per crescere ancora e all’estero

Presenza fissa verrebbe da dire quella al Tuttofood di Francesco Leonardi, dell’omonina azienda e acetaia di Magreta. “Non posso che parlare di una quattro giorni dai risvolti sicuramente positivi almeno per noi – attacca – per la ragione di essere riusciti a centrare l’obiettivo che ci eravamo prefissati: e cioè creare tantissimi contatti. Ci siamo organizzati a tal senso, nei confronti dei nostri importatori. La sorpresa è di essere riusciti a crearne anche in modo diretto in fiera, grazie anche alla buona organizzazione e l’affluenza al di sopra di ogni aspettativa quest’anno.” Le riflessioni di Leonardi si spostano poi nell’ambito specifico del settore in cui opera: “Per il food mi sento di dire che margini di crescita ce ne sono ancora. Notiamo che iniziano a prendere piede le produzioni in cui l’aceto balsamico – ora sempre più visto non più solo come condimento – è tra gli ingredienti principali di preparazione per caratterizzare e offrire prestigio e valore aggiunto ai prodotti: pensiamo alle conserve, o alle composte. Se l’e-commerce può rappresentare anche per noi un canale di vendita? So che in altri settori si sta affermando bene. Nell’agroalimentare è sicuramente più lento perché si è maggiormente legati alle scadenze, ma ci si sta lavorando.”


Pagine: 1 2 3 4 5 6