Ultimo aggiornamento:  11 Novembre 2018 10:59

Category Archives: Articoli

Da Modena a Merano per salire sul podio dell’enogastronomia

Buone nuove da Merano. Non solo per il vino, nonostante il Kurhaus Hotel con il Wine Festival sia uno dei templi ormai internazionali dell’alto di gamma, ma anche per altri prodotti modenesi artigianali, dall’aceto balsamico, ai liquori. In più, il mercato, con un 2018 segnato da buone soddisfazioni di crescita. Le parole sono quelle dei

Meccanica agricola in crescita, ma tutti coi piedi per terra

“Bene, anche quest’ anno. Il prossimo…”, se ne riparlerà da febbraio in avanti. Ecco quello che viene fuori dai modenesi – una settantina circa – che espongono ad EIMA, salone internazionale della meccanica agricola, pure quest’anno, capace di attrarre persone da ogni parte del mondo. E bene, anche dal punto delle visite presso gli stand

Promossi a pieni voti

La realtà modenese crea pezzi unici per i principali settori produttivi presenti sul territorio. E punta su personale altamente qualificato  “Il successo è indubbiamente importante. Ma a volte sono gli insuccessi che ti fanno crescere ed individuare, ripartendo anche da zero, soluzioni e prodotti originali destinati a lasciare il segno sul mercato.” È una teoria

Sempre in crescita

Andamento positivo per il settore ceramico. Così anche per la sua fiera: il Cersaie. Gli interventi degli ospiti intervenuti all’inaugurazione Numeri da record per il 35esimo Cersaie: 112.000 visitatori, con gli stranieri, che ormai tallonano quelli di casa nostra; 161.000 metri quadri occupati con 3 nuovi capannoni espositivi – 28, 29 e 30 –  predisposti

Il gusto di Modena

Capitale del food? Nessuno lo pretende. Però se incrementa il numero di coloro che arrivano a Modena, appositamente per degustare quelli che sono i suoi prodotti di punta, anche declinati in pietanze apprezzate ed amate in ogni dove, una ragione ci sarà. E la riconferma di ciò, c’è in questi giorni, con l’accampamento all’ombra della

Innovazione d’impresa? Modena in prima fila

Che l’innovazione sia di casa sul territorio modenese non è una novità anzi. Stavolta però, ci sia concesso, è forse quella con la I maiuscola che proviamo a raccontare, che parla di Open innovation, di Industria 4.0, di futuro d’impresa. E l’unità di misura, è la presenza di diverse realtà locali allo Smau partito ieri