Ultimo aggiornamento:  4 Luglio 2016 10:22

Category Archives: – Alimentare

MASSIMO SERENI, Italpizza di Modena

Un punto di riferimento al Cibus, un punto di riferimento sul mercato del food internazinale. Italpizza, realtà modenese nota per la produzione del più conosciuto alimento italiano non ha bisogno di presentazioni: parlano i numeri. “Il 70% del fatturato è generato dalle esportazioni, siamo presenti in oltre 50 Paesi al mondo, America, Australia e Russia,

LORENZA BARETTI, Conserve della Nonna di Ravarino

Marchio noto, un’infinità di prodotti, scelta di mantenere la qualità elevata. Conserve della Nonna è uno dei player locali più ricercati al Cibus. “Molto soddisfatti per presenze, clienti e contatti – dichiara Lorenza Baretti – Soprattutto per l’interesse suscitato e mostrato: sia per i tradizionali che le nuove linee di prodotto, biologico, vegetariano e vegano.

GIANFRANCO TOSO, Menù di Medolla

È un ritorno di peso quello della Menù al Cibus. I giorni drammatici del terremoto paiono essere finalmente alle spalle. La produzione, dopo la necessaria delocalizzazione, è tornata interamente a Medolla in uno stabilimento di ultima generazione. Il 2015 è stato un anno positivo: per il lavoro, i mercati, le vendite e la crescita. “Mentre

MARCO VALMORI, Salumificio F.lli Guerzoni di Maranello

È un punto di vista autorevole quello di Serafino Cremonini direttore commerciale Inalca, sulla fiera, perché presenti da anni, e sul settore, quello della carne e degli allevamenti, essendo il primo polo in Italia della filiera bovina. “Proveniamo da un 2015 positivo, in particolare per la crescita che ha significato per il nostro gruppo –

SERAFINO CREMONINI, Inalca Carni di Modena

È un punto di vista autorevole quello di Serafino Cremonini direttore commerciale Inalca, sulla fiera, perché presenti da anni, e sul settore, quello della carne e degli allevamenti, essendo il primo polo in Italia della filiera bovina. “Proveniamo da un 2015 positivo, in particolare per la crescita che ha significato per il nostro gruppo –

MATTEO SERVENTI, Fimar Carni di Solignano di Castelvetro

“L’interesse per la carne ora, è dei mercati emergenti, Est Europa e Paesi del Sud America. Sta migliorando la qualità della vita e quindi la richiesta di carne per i consumi anche quotidiani. A differenza di quanto sta avvenendo negli stati UE, dove trend e consumatori ora volgono più verso stili di vita in cui