Ultimo aggiornamento:  4 Luglio 2018 4:58

Cresce la fame di prodotti modenesi

FRANCESCO LEONARDI Acetaia Leonardi, Magreta di Formigine

Giornate di quasi affollamento presso lo spazio espositivo dell’Acetaia Leonardi al Cibus di Parma. Molti gli operatori che vi hanno fatto visita, tra i quali non sono mancati importatori stranieri, provenienti da diverse parti del mondo, oltre che ovviamente a quelli italiani. Condizioni che hanno fatto esprimere a Francesco Leonardi un giudizio positivo sulla fiera: “Non potrebbe essere che altrimenti. Abbiamo constato di persona come la kermesse sia riuscita a consolidare, per numero di presenze ed iniziative a tema rivolte agli operatori, quel ruolo di primo piano che le compete. Col valore aggiunto di trovarsi al centro di un territorio, quello emiliano, emblema a tutti gli effetti di quella food valley ormai diventata un punto riferimento a livello mondiale”. Le riflessioni sulla fiera lasciano poi spazio a quelle ‘più economiche’, relative al mercato: “Un buon 2017 – dichiara Leonardi – sia per l’Italia che per l’estero, a cui ha fatto seguito anche un discreto avvio di 2018… stiamo lavorando cercando di farlo al meglio e puntando a nuovi sbocchi di mercato”. E poi le novità che riguardano l’azienda: “Stiamo lavorando sodo per realizzare una nuova struttura destinata all’accoglienza e agli eventi a tema ‘Aceto Balsamico’ che con ogni probabilità sarà completata – salvo imprevisti – e aperta a settembre. Anche l’ospitalità è fondamentale dal punto di vista turistico oltre che della promozione del territorio e dei prodotti tipici. Un investimento fatto diversi anni fa e che continua ad aumentare l’appea anche della nostra realtà aziendale”.


Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11